Primo caso di docente positiva in una scuola del Vesuviano: subito chiusura e tamponi


4841

È arrivato il primo caso di insegnante positiva al Coronavirus nel Vesuviano. Ad annunciarlo è stato il sindaco di Cercola, Vincenzo Fiengo, che ha informato i cittadini dopo che si erano sparse le voci. Si tratta di un’insegnante che ha contratto il Coronavirus già prima dell’apertura del plesso, dove però come in tutte gli altri istituti si stava riorganizzando la ripartenza prevista per il 24 settembre. La donna è risultata prima positiva al kit rapido e poi al successivo tampone: per fortuna è asintomatica, ma adesso la scuola è stata chiusa. Adesso si provvederà con la sanificazione del plesso e con i tamponi a preside, corpo insegnanti e personale Ata. Insomma, le lezioni rischiano di non ripartire in presenza viste le due settimane di isolamento previste in casi simili.



Nel video diffuso sui social network il sindaco Fiengo ha fatto sapere che la docente sta bene e che non è stato dunque effettuato il ricovero. «Ho disposto con il personale della Asl che i tamponi vengano effettuati al più presto per poter consentire la riapertura della scuola in sicurezza e tranquillizzare i genitori che a seguito della notizia di una docente positiva, mi hanno contattato. Comprendo la preoccupazione di tutti – spiega infine – ma stiamo lavorando con la Asl minuziosamente e senza sosta, tant’è che la scoperta della docente positiva è avvenuta grazie al monitoraggio di prevenzione».

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE