Terzigno piange per la morte prematura di Alberto Acanfora, macellaio ma soprattutto papà di 38 anni che ha perso la sua battaglia per la vita. L’uomo, originario di Boscoreale, e papà di tre figli era molto conosciuto anche a Terzigno proprio per la sua attività commerciale. Alberto era infatti, proprietario di una macelleria, apprezzata e rinomata nella zona. E soprattutto era amico di tutti tant’è che sui social è stato già ribattezzato “il macellaio dal cuore d’oro”.

Tantissimi i messaggi di cordoglio apparsi sui social e inviati direttamente alla memoria del 38enne. “Hai smesso di soffrire, cugino mio, scrive qualcuno”. E poi “Un macellaio, ma prima un amico ed un fratello”, fino al più classico “Nessuno muore sulla terra finché vive nel cuore di chi resta. Ciao Alberto”. Insomma, un decesso che chiaramente viene visto come una sconfitta per la comunità ancora alle prese con una morte prematura.