I militari della Stazione Carabinieri Forestale di Sarno hanno eseguito una serie di minuziose indagini dopo l’incendio che si è sviluppato il 13 settembre scorso in località “Villa Venere” proprio nel comune dell’Agro Nocerino Sarnese. Dopo aver ricostruito gli eventi, la dinamica di propagazione delle fiamme e soprattutto dopo aver accertato il punto di insorgenza del fuoco, i Carabinieri hanno individuato il responsabile dell’incendio e le ragioni del medesimo. Si tratta di un uomo A.S. originario di Sarno, conduttore di un fondo agricolo che nell’atto di bruciare i residui vegetali delle coltivazioni, pratica tra l’altro vietata in periodo di massima pericolosità per gli incendi boschivi, ha abbandonato il fondo senza accertarsi del completo spegnimento delle fiamme.

Le condizioni climatiche favorevoli alla propagazione del fuoco hanno poi agevolato l’estendersi delle fiamme all’intero fondo con il rischio di interessare anche i terreni circostanti. L’intervento tempestivo dei militari ha impedito che la situazione degenerasse ulteriormente e che le fiamme si propagassero a tutta l’area boscata adiacente.