Incendi a Sarno, piove cenere fino nei Paesi Vesuviani: i Canadair non bastano


5102

Peggiorano gli incendi sulle pinete e sulla montagna di Sarno. Canadair ed elicotteri sono impegnati da ore anche questa mattina, ma al momento non riescono ancora ad avere la meglio sulle fiamme che da ormai 48 ore stanno devastando la macchia mediterranea. Il fumo è altissimo e sta piovendo cenere fino nei paesi vesuviani confinanti. Nei cieli si sentono elicotteri e aerei continuare a volare. Lo scenario peggiore è ancora in Via Bracigliano ed in località Voscone, ma resta delicata pure la situazione ad Episcopio. «Mentre scrivo per aggiornarvi, ancora il rombo degli elicotteri segna questa giornata.  Sarno è sotto attacco. Bruciano il Saretto ed Il Saro, da via Bracigliano al Vascone, da Episcopio a Foce. Fumo e cenere sul nostro territorio, distrutti ettari di bosco», fa sapere il sindaco di Sarno, Giuseppe Canfora.



Il primo cittadino continua: «Combattiamo con le fiamme, cercando di salvare quanto più verde possibile e quanti più versanti delle nostre montagne. Ci sono uomini e donne che in questi giorni non si stanno risparmiando per aiutare la nostra terra. A loro il nostro grazie per il sacrifico, la professionalità. Ci sono mani, invece, che continuano ad appiccare incendi in zone diverse, in punti molto alti, aree impervie. Criminali senza scrupoli che fanno scempio della nostra terra. Ci sono indagini in corso, la nostra piena fiducia alle forze dell’ordine, ai magistrati, alla giustizia perché si faccia luce su questo crimine e si individuino i responsabili».

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE