Sono riprese forti le fiamme sulla montagna di Sarno, ormai da oltre 24 ore teatro di forti incendi in più focolaio. Nella mattinata la situazione sembrava essere rientrata, ma nelle ultime ore il rogo è stato nuovamente alimentato tanto da richiedere ancora l’intervento degli elicotteri per spegnare il fuoco. A riprendere è stato l’incendio di Via Bracigliano, quello più imponente anche nella giornata di ieri, ma le fiamme si erano diffuse anche in altre zone del territorio. Tutto lascia pensare, come spesso avviene in questi casi, ad una mano criminale che abbia avviato la distruzione in un’area dove i roghi sono purtroppo una consuetudine.

Ieri l’amministrazione comunale aveva invitato a tenere chiuse le finestre: «Le operazioni sono complesse a causa del vento. È importante in questo momento che tutti i cittadini facciano la massima attenzione anche nelle aree limitrofe. L’odore acre e le particelle di cenere si segnalano anche in altre zone. Raccomandiamo di chiudere le finestre e segnalare eventuali altre criticità alle forze dell’ordine, al comune di Sarno, ai vigili urbani. Siamo sul posto».