Giovani ingegneri, opportunità di lavoro a Somma Vesuviana: ecco come partecipare


886

Il presidente dell’Ordine degli Ingegneri di Napoli, Edoardo Cosenza, ha siglato – riporta una nota – un protocollo con il Sindaco del Comune di Somma Vesuviana Salvatore di Sarno, che consente l’attivazione di tirocini di durata semestrale negli uffici tecnici municipali. La procedura di selezione degli aspiranti sara’ organizzata dal Comune stesso. La firma dell’accordo e’ stata siglata nella sede dell’Ordine alla presenza dei Consiglieri Giovanni Alfano, Gennaro Annunziata e Raffaele De Rosa. I Consiglieri Annunziata e De Rosa hanno tenuto i contatti con l’amministrazione sommese per la definizione dell’intesa. Il Sindaco era accompagnato da Carmine Micco, Presidente dell’Associazione Ingegneri Area Vesuviana (in sigla Aiav). “Ai giovani professionisti – affermano i promotori nella nota – si offrono occasioni formative negli enti locali, per consentire loro di acquisire esperienze e competenze, utili specialmente in un momento difficile come quello che stiamo attraversando. Inoltre l’amministrazione comunale ha l’opportunita’ per avvalersi di nuove energie”. Ai tirocinanti, secondo quanto prevede lo schema-tipo di convenzione, sara’ pagata a carico del Comune una polizza contro gli infortuni e per la Responsabilita’ civile. Verra’ inoltre corrisposto un rimborso spese mensile forfetario. Il protocollo e’ rivolto agli iscritti all’Ordine da meno di cinque anni e che non abbiano ancora superato il 35esimo anno di eta’.



L’accordo siglato col Comune di Somma Vesuviana si inquadra in uno schema di convenzione che l’Ordine degli ingegneri di Napoli propone a tutte le amministrazioni locali della provincia, gia’ sottoscritto nel recente passato – fra gli altri – dai Comuni di Casamicciola, Gragnano, Marano, Afragola, Liveri, Piano di Sorrento, Pompei, Saviano, Scisciano e Trecase. “L’Ordine – sottolinea a questo proposito il Presidente degli Ingegneri Edoardo Cosenza – e’ impegnato per attivare altri tirocini di questo tipo nelle pubbliche amministrazioni. I giovani preparati sono per i nostri territori un patrimonio da valorizzare, specie per favorire la ripresa economica dopo l’emergenza-Covid. Per la massima diffusione dell’iniziativa – aggiunge il Presidente – contiamo anche sulla promozione che i giovani colleghi ingegneri vorranno farne presso gli enti locali con cui sono in contatto”.

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE