Ieri pomeriggio gli agenti della Squadra Mobile di Napoli (Sezione Criminalità Straniera), hanno arrestato un 39enne polacco, destinatario di un mandato d’arresto europeo emesso dalle Autorità polacche, per l’esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal Tribunale di Gorzow Wielkopolski, per i reati di rissa aggravata e tentato omicidio. L’uomo, insieme ad altre persone, è accusato di aver immobilizzato nel maggio 2019 un connazionale, picchiandolo nella zona della testa e degli arti superiori, e successivamente di avergli dato fuoco provocandogli ustioni di secondo e terzo grado sul 25 per cento della superficie del corpo, mettendone a rischio la vita. I poliziotti hanno rintracciato il 39enne, ricercato da un anno, a San Giuseppe Vesuviano in via Lavinaio II tratto, all’esito di un’intensa ed ininterrotta attività d’indagine coordinata dalla Procura Generale presso la Corte D’Appello di Roma, in costante rapporto con il collaterale organismo polacco tramite il Servizio per la Cooperazione Internazionale di Polizia.