Nessuna fila per il ministro degli Esteri Luigi Di Maio, che non era preceduto da nessun elettore nel seggio 18 di via Sandro Pertini a Pomigliano d’Arco (Napoli). Il ministro, dopo il voto, si e’ soffermato davanti alla scuola “Sulmona” con il candidato a sindaco di Pomigliano d’Arco, Gianluca Del Mastro, appoggiato da Pd, M5s, e sette liste civiche, a cui ha fatto il proprio “in bocca al lupo”, e ha dato appuntamento a martedi’, quando si svolgera’ lo spoglio elettorale delle comunali.

“Sono trent’anni che la aspettiamo”. Lo ha detto il ministro degli Esteri Luigi Di Maio, alzando la scheda per il referendum prima di inserirla nell’urna nel seggio 18 della scuola “Sulmona” nella sua Pomigliano d’Arco (Napoli). Il ministro, accolto al suo arrivo dagli applausi e l’incoraggiamento di alcune decine di persone, ha augurato una “buona domenica” ed un “buon voto” a tutti. Il ministro ha votato anche per il rinnovo del Consiglio regionale e comunale. “Questa e’ la scheda piu’ importante”, gli ha fatto notare qualche giornalista prima che inserisse la scheda nell’urna, ricevendo come risposta “sono trent’anni che la aspettiamo”.