Arriverà oggi la decisione del governatore Vincenzo De Luca sulla riapertura delle scuole. Il presidente della Regione incontrerà questa sera tutti «i componenti del mondo della scuola», come aveva annunciato lunedì su Facebook. L’appuntamento inizierà alle 19. Al tavolo con lo “sceriffo” ci sarà la direzione scolastica regionale, l’unità di crisi per la lotta al Covid, i sindacati della scuola e l’Anci. Il governatore vorrà avere, dopo l’incontro, «un quadro più completo della situazione e si potrà valutare ogni decisione sulla base di dati oggettivi». In particolare il governatore vuole valutare i numeri del personale scolastico che ha fatto il test per il Covid 19. «Verifichiamo la percentuale poi valutiamo sull’apertura, penso sia impossibile riaprire la scuola il 14 avendo un’alta percentuale del personale che non si è sottoposta a test», aveva detto la scorsa settimana De Luca. L’alternativa all’apertura il 14 settembre, quella suggerita dal Governo ma da cui pian piano sempre più Regioni si stanno discostando, è quella del 24.

È la data già suggerita più e più volte dall’Anci che la scorsa settimana aveva inviato una lettera al governatore chiedendo di spostare la data del via alle lezioni. Una posizione che ha trovato molti sindaci d’accordo, tranne il primo cittadino di Napoli Luigi de Magistris. Chi invece è convinto della necessità di rinviare la prima campanella è il sindaco di Benevento Clemente Mastella (alleato di De Luca alle elezioni Regioni) che anche ieri ha insistito sulla necessità di rinviare.