“Questo risultato di popolo che ha espresso l’unità delle energie positive, delle forze sane del mondo produttivo”. Così il presidente riconfermato della Regione Campania, Vincenzo De Luca, incontrando i giornalisti nel comitato elettorale di Napoli. “La mia candidatura è stata sostenuta dal mondo progressista, com’è ovvio, ma anche – ha spiegato alla Stazione marittima – da tante forze moderate, da tante forze anche della destra non ideologica che si sono riconosciute in un programma di governo, nel lavoro di questi anni, nel lavoro fatto non soltanto in occasione della fase più dura del’epidemia ma anche in occasione del varo di un piano socio-economico di oltre 1 miliardo di euro a sostegno delle imprese e delle famiglie”.

“Questo risultato esprime l’orgoglio di Napoli e della Campania per la riconquistata dignità sul piano nazionale e internazionale. Napoli e la Campania sentono di poter camminare a testa alta in Italia e sentono di poter affrontare nei confronti di chiunque la sfida dell’efficienza”, ha aggiunto De Luca. “Credo che questo risultato sia frutto della condivisione del programma che abbiamo preventivato per il futuro e che ha al centro un solo obiettivo: il lavoro per i giovani di Napoli e della Campania”, ha detto ancora il presidente rieletto. Poi un riferimento alla seconda ondata del Coronavirus, che oggi in Campania ha fatto registrare il dato più alto con 243 nuovi contagi.