«Siamo arrivati a 24 contagi, di cui 22 asintomatici. I numeri continuano a crescere e di questo passo sarò costretto a misure che limiteranno la libertà di noi tutti». A dirlo in diretta Facebook è il sindaco di Somma Vesuviana, Salvatore Di Sarno. «Si tratta per lo più di ventenni, ma sappiamo bene che i giovani sono veicoli di contagio, dunque dobbiamo stare attenti. Il Coronavirus è qui e se non rispettiamo le misure di protezione rischiamo di vedere peggiorare le cose», è l’appello del primo cittadino che in video ha mostrato le mascherine: «Mettiamole e mettiamole bene, solo così possiamo difendere i nostri genitori, i nonni e tutti quanti hanno le difese immunitarie più basse».

E ancora Di Sarno ha riferito: «Conosciamo tutti le zone della movida a Somma Vesuviana, sappiamo bene dove i ragazzi si assembrano. Non è il momento, in questa fase è un rischio. Bisogna evitare di sostare a lungo tutti insieme». Proprio sulla movida, il primo cittadino ha poi detto: «Così rischiamo di dover prendere provvedimenti. Ora aspettiamo i prossimi giorni e vediamo se ci saranno nuovi contagi. A quel punto valuteremo cosa fare».