«Abbiamo 31 casi positivi, un numero mai raggiunto nemmeno nel periodo del lockdown. Ecco perché ho adottato l’ordinanza restrittiva (mascherine obbligatorie e stretta sui locali ndr). Molti sono contagi da rientro, ma i dati sono alti e dobbiamo evitare che possano accendersi altri focolai a San Giuseppe Vesuviano. A dirlo in diretta Facebook è il sindaco Vincenzo Catapano, un video live anche per affrontare l’inizio delle scuole e le elezioni. Poi l’invito-appello facendo intendere che se dovessero aumentare i casi potrebbe scattare la zona rossa: «Evitiamo i festeggiamenti privati, eventi e compleanni che possono essere rimandati quando il numero dei contagi sarà in calo», spiega il primo cittadino.

E ancora: «Possiamo fare molte cose una volta rientrati nella normalità, ora serve uno sforzo già a partire da adesso e particolarmente dal prossimo fine settimana. Ora conta fare calare i casi a San Giuseppe Vesuviano e poter riaprire le scuole in piena sicurezza. Se non dovessimo adottare misure precauzioni, i casi potrebbe aumentare fino a diventare “zona rossa” con gravi ripercussioni sociali ed economiche per la nostra città». L’ultimo invito per i contatti dei casi positivi: «Bisogna restare in quarantena come chi è affetto dal Covid, per legge nessuno può uscire o ospitare persone».