I numerosi contagi da Coronavirus registrati hanno decretato la chiusura della stessa azienda. Attualmente, le persone positive, si trovano in isolamento domiciliare. E’ già scattata, inoltre, la classica procedura per risalire ai contatti degli operai positivi al Covid. “Di fronte a questi numeri, il provvedimento dellachiusura era inevitabile. Già poco prima era stata disposta la chiusura parziale dei reparti in cui si concentravano i primi venti casi che hanno fatto scattare l’allarme. Adesso siamo in attesa degli ultimi tamponi effettuati, circa duecento” – spiega Antonio D’Amore, direttore generale dell’Asl Napoli.

L’intera struttura sarà sanificata e, soltanto a seguito del test, gli operai esterni, risultati negativi, potranno riprendere le attività in sede. Nel frattempo, l’azienda avicola di Caivano resterà chiusa fino a data da destinarsi. Prosegue, anche in linea generale, l’impennata di casi di Coronavirus in Campania, ultimamente tra le regioni più colpite d’Italia.