Riattivato da qualche giorno il Covid Hospital di Boscotrecase. Dopo l’accensione di numerosi focolai dell’infezione nella provincia di Napoli, l’Asl Napoli 3 Sud ha deciso di riconvertire nuovamente l’ospedale per i soli pazienti affetti da Covid-19. Pertanto, in questa prima fase, saranno sospese tutte quelle attività che erano state riprese e, di conseguenza, non ci saranno più interventi di Chirurgia generale e vascolare, Emodinamica, Ortopedia e Cardiologia Utic. Per i pazienti affetti da Coronavirus sono disponibili 12 posti in
terapia intensiva, 12 post in quella sub intensiva e 20 posti nella medicina generale. E i casi sono in aumento nel Vesuviano.

L’ospedale boschese riaperto con l’aumento dei contagi ricomincia così a riempirsi. Ricoverati ieri un 45enne di Castellammare e un altro paziente stabiese. In ospedale è stato portato l’uomo, positivo al tampone, che ha cominciato ad avere febbre e problemi respiratori. Poco dopo di lui nello stesso ospedale trasferita un’altra persona da Castellammare. Ma ci sono pazienti da molti comuni dell’area vesuviana tant’è che i ricoveri superano già le venti unità in pochi giorni.