Una donna di 84 anni di Torrecuso positiva al coronavirus e’ morta questa mattina nel reparto di terapia subintensiva dell’ospedale Rummo di Benevento. E’ la prima vittima dopo diversi mesi nel Sannio, e lo e’ per le complicazioni dovute al virus in una paziente con patologie pregresse. Attualmente sono due le persone ricoverate nell’ospedale sannita perche’ affette da Covid, mentre altre 31 sono in cura domiciliare. Ad Avellino preoccupa invece il focolaio generato da due fratelli tra i 25 e i 30 anni contagiati durante una vacanza nel Cilento.

Prima che risultassero positivi al tampone avevano eseguito un test sierologico il 27 agosto scorso risultando negativi. Dopo alcuni giorni il padre dei due, funzionario della Provincia di Avellino e’ stato ricoverato in ospedale perche’ positivo al Covid e con sintomi importanti. Nel frattempo i due avevano avuto frequentazioni con numerosi coetanei; attualmente ad Avellino sono un centinaio le persone tra i 25 e i 30 anni in isolamento in attesa dell’esito del tampone, mentre gia’ 3 persone di Avellino e un’altra di Mercogliano sono risultate positive. Il giovane di Mercogliano ha segnalato di aver avuto contatti con molti altri ragazzi. Sono una cinquantina le persone in isolamento per le quali e’ stato richiesto o gia’ eseguito il tampone.