Ciro Campagna, 19 anni, è morto dopo alcuni giorni di ricovero in ospedale, dopo essere stato investito sabato 29 agosto lungo l’autostrada A16, nei pressi di Cerignola, in provincia di Foggia. Ciro, che si è spento nella serata di ieri, era un volontario della Protezione Civile ed era di supporto ai vigili del fuoco impegnati nelle operazioni di spegnimento di un incendio. Per lui è arrivato oggi un messaggio commovente dalla Misericordia di Poggiomarino: «Andarsene a soli 19 anni, prestando servizio. Siamo tutti volontari e siamo tutti un po’ Ciro oggi. Ciro però oggi non ce l’ha fatta. Aveva solo 19 anni ed aveva già dedicato diverso tempo proprio al volontariato nell’associazione Era Foggia. Un vero e proprio esempio in una società di giovani spesso attirati solo dal divertimento e non dal vero e disinteressato amore verso il prossimo. Ciro è morto dopo il gravissimo incidente mentre svolgeva la sua attività associativa. Riposa in pace giovane Angelo. Le Misericordie si stringono attorno al dolore della famiglia di Ciro, dell’associazione Era Foggia e della Federazione delle Misericordie di Puglia».

Il ragazzo subito dopo l’incidente è stato trasportato d’urgenza al Policlinico Riuniti di Foggia dove è stato sottoposto ad alcuni interventi chirurgici, ma le sue condizioni sono apparse sin da subito disperate. «Ciro Campagna non è più tra noi» – ha dichiarato il sindaco di Foggia, Franco Landella in un post sulla propria pagina Facebook – Nonostante la sua giovanissima età, era impegnato fattivamente in una associazione di Protezione Civile che, assieme alle altre realtà associative locali, svolge quotidianamente importanti funzioni sul territorio». «In onore di Ciro, questa mattina – ha annunciato il primo cittadino – sarà stata allestita la camera ardente nell’Aula consiliare di Palazzo di Città». Nelle prossime ore partirà anche una raccolta fondi tra i volontari della protezione civile per aiutare la giovane mamma di Ciro e la sorellina.