Polizia e carabinieri salvano un uomo dal suicidio a Torre del Greco, riportando essi stessi lesioni e contusioni. È accaduto ieri alle 11, 30. La tragedia è stata evitata grazie a un tempestivo intervento a largo San Giuseppe alle Paludi 2 di Torre del Greco, dove un uomo, dopo aver picchiato con un bastone il padre e la moglie incinta del fratello, ha cercato di suicidarsi cercando di lanciarsi dal terzo piano. Ma unitamente ad altre due pattuglie dei carabinieri i poliziotti sono riusciti a salvarlo. L’intero intervento è stato rocambolesco, essendo il soggetto in uno stato di fortissima agitazione e con atteggiamenti molto aggressivi nei confronti di chiunque tentasse di avvicinarlo. Mostrava intenzioni violente verso gli altri e verso se stesso. Infatti, quando ha capito che gli agenti e i carabinieri giunti sul posto lo avrebbero trattenuto da qualsiasi insano gesto, si è scagliato contro di essi e ha infine tentato di lanciarsi nel vuoto. La vicenda è terminata con le forze dell’ordine che lo hanno trasportato all’ospedale Maresca di Torre del Greco, dove l’uomo è stato sedato. Agenti e carabinieri si sono fatti poi refertare al pronto soccorso per le ferite e le contusioni riportate, ricevendo sette giorni di prognosi.