Bruttissima avventura per una coppia di fidanzati che la notte scorsa è stata rapinata a Cicciano, mentre effettuava un prelievo di contanti al bancomat della banca. Tutto, come racconta il quotidiano Roma oggi in edicola, è accaduto dopo la mezzanotte, quando un 36enne di Afragola e la sua fidanzata di Camposano si sono fermati con l’auto nei pressi dello sportello Atm per effettuare un prelievo. A scendere dalla macchina è stato l’uomo, mentre la donna è rimasta all’interno del veicolo ad attenderlo. Il 39enne si è diretto verso il bancomat e ha iniziato le operazioni per effettuare il prelievo quando all’improvviso, dalle tenebre sono sbucati ben tre rapinatori che, armati con una pistola, hanno affrontato l’uomo al bancomat intimandogli di consegnare immediatamente il denaro e anche il borsello che aveva con sé. Al 39enne, impossibilitato a difendersi e con la paura che i banditi potessero fare del male alla sua fidanzata in macchina, non è rimasto altro da fare che acconsentire all’intimazione dei tre malviventi e consegnare il denaro che aveva appena prelevato e il borsello con i suoi effetti personali. In auto la fidanzata, visibilmente scossa per tutto quello stava accadendo sotto i suoi occhi.

L’incubo sembrava essere terminato, ma i banditi, invece, si sono avvicinati alla macchina e si sono fatti consegnare anche le chiavi della vettura, temendo evidentemente che l’uomo potesse decidere di seguirli durante la fuga. Subito dopo sono scappati a tutta velocità a bordo di un’auto, lasciando a piedi i due malcapitati. Sul fatto criminale stanno indagando i carabinieri della stazione di Cicciano che hanno immediatamente avviato le verifiche. In particolare, occhi puntato soprattutto sulle telecamere di sorveglianza dell’istituto bancario, che potrebbero aver ripreso la scena. L’analisi delle immagini potrebbe rivelare elementi utili a risalire all’identificazione dei malviventi.