La famiglia lo ha cercato per quasi un anno. Ma Gennaro Trapanese, scomparso a luglio dell’anno scorso, era morto proprio il giorno stesso in cui di lui si erano persa ogni traccia: il suo corpo si trovava in una delle celle all’interno dell’obitorio del policlinico di Napoli.  La scoperta nelle scorse ore ha spento tutte le speranze della famiglia del 50enne, residente a Torre del Greco, insieme alla madre anziana e ai due fratelli maggiori, che si erano rivolti anche alla trasmissione di Rai Tre “Chi l’ha visto?”. La conduttrice ne aveva parlato durante il programma e su internet era stata diffusa la consueta scheda con le informazioni sullo scomparso.

Oggi, a distanza di un anno, i parenti della vittima sono stati informati dalle forze dell’ordine della presenza all’obitorio di un cadavere che rispondeva alla descrizione di Gennaro Trapanese e sono stati chiamati ad effettuati il riconoscimento della salma, venendo a sapere che il corpo del 50enne si trovava lì dal giorno stesso della sua scomparsa, il 16 luglio 2019.