«Il Comune è inadempiente nell’assegnazione degli spazi per la propaganda elettorale prevista dalla legge. Allo stesso tempo però, i candidati vicini all’amministrazione uscente hanno tappezzato la città di manifesti elettorali». Parole dei rappresentanti di Rinascita, lista di sinistra della coalizione capeggiata dal candidato sindaco Gianluca Del Mastro. Continuano i portavoce di Rinascita: «Abbiamo deciso di inviare una diffida al sindaco di Pomigliano Lello Russo, candidato con una sua lista omonima alle prossime amministrative, e al Prefetto della Provincia di Napoli per sottolineare questa gravissima mancanza». Il testo della diffida cita testualmente la legge 04/04/1956 n. 212, che all’art. 2 spiega che: «In ogni comune la giunta municipale, tra il 33° e il 30° giorno precedente quello fissato per le elezioni è tenuta a stabilire in ogni centro abitato, con popolazione residente superiore a 150 abitanti, speciali spazi da destinare, a mezzo di distinti tabelloni o riquadri, esclusivamente all’affissione dei manifesti, avendo cura di sceglierli nelle località più frequentate ed in equa proporzione per tutto l’abitato».

«Alla data odierna – si legge al termine della diffida – la giunta municipale non ha ancora individuato gli spazi né installati gli appositi tabelloni da destinare esclusivamente all’affissione di propaganda elettorale. Tale circostanza danneggia, oltremodo, l’interesse ed il diritto della lista presentata dai sottoscritti alla corretta e democratica competizione elettorale. A ciò si aggiunga che diversi candidati, tra cui non mancano amministratori in carica, affiggono la loro propaganda elettorale impropriamente sugli spazi destinati alle pubbliche affissioni». «Vogliamo che la competizione elettorale sia quanto più è possibile democratica, equa e trasparente – sottolinea Rinascita – ma questa amministrazione continua a sentirsi padrone della città con l’atteggiamento di strafottenza che l’ha sempre contraddistinta». Rinascita è un laboratorio civico che ha messo insieme le diverse anime di sinistra presenti in città. Per questa tornata elettorale ha deciso di affidarsi ad un gruppo di giovanissimi, quasi tutti nati dopo il 1990, affiancati da alcuni rappresentanti con più esperienza, per riportare la cultura della sinistra in Consiglio Comunale.