Avrebbe più volte e per diversi giorni minacciato di morte il titolare di un esercizio commerciale perché licenziasse la ex moglie che si trovava lì a lavorare, forse perché temeva avesse relazioni con altri uomini. Al culmine dell’ennesimo affronto, lui è stato arrestato grazie all’intervento dei Carabinieri. L’episodio è accaduto a Portici, all’interno di una gelateria. A darne notizia è il quotidiano Roma oggi in edicola. L’uomo, un 47 enne di Torre del Greco – secondo quanto si è appreso – avrebbe preteso dal titolare di una gelateria che licenziasse la ex moglie impiegata proprio in quell’attività del centro cittadino.

Le richieste si sono fatte via via più insistenti fino a quando il 47enne ha deciso dalle parole di passare ai fatti: si è recato nell’esercizio commerciale e lì avrebbe poi pronunciato parole cariche di violenza contro il titolare “colpevole” di non aver voluto mandare via la ex moglie. Impaurito dalle minacce, il titolare ha dato l’allarme ai Carabinieri. Sul posto sono giunti i militari della Stazione locale che, dopo essere stati spintonati, hanno bloccato e arrestato l’uomo. Al termine dell’udienza di convalida il giudice ha disposto il divieto di avvicinamento alla persona offesa.