Il rumore sordo degli spari, poi le urla e le persone accorse. Dopo qualche minuto la sirena dell’ambulanza. La camorra vesuviana torna a sparare e lo fa di notte a Torre Annunziata. Sull’asfalto è rimasto un giovane in una pozza di sangue, gambizzato sembrerebbe da due o tre pallottole, quanti sono gli spari uditi dai residenti della zona. L’agguato si è consumato in Piazza Cesaro, nel pieno centro della cittadina vesuviana. Colpi d’arma da fuoco che chiaramente non fanno ben sperare per il futuro prossimo.

Secondo quanto si apprende, il giovane è stato poi condotto in ambulanza al più vicino pronto soccorso. Le sue condizioni non sarebbero gravi ed a breve potrebbe già tornare a casa. Chiaramente un uomo gambizzato fa sempre paura, anche per eventuali repliche. Appena l’altra notte, sempre a Torre Annunziata, era stata crivellata di colpi l’automobile della moglie di un boss dello spaccio di droga attualmente in cella. Un ulteriore segnale che la tensione continua ad alzarsi.