Home Cronaca Investita e uccisa a 15 anni a Napoli: così si sono spezzati...

Investita e uccisa a 15 anni a Napoli: così si sono spezzati i sogni di Maya

Ha riportato lesioni guaribili in 30 giorni A.L., la 14enne rimasta ferita nell’incidente avvenuto all’una di questa notte in Piazza Carlo III a Napoli, nel quale è morta Maya Gargiulo, di 15 anni. Secondo la ricostruzione della polizia municipale, la Smart Forfour condotta da un 21enne di Via Scaglione e diretta verso Via Foria ha investito le due giovanissime intente ad attraversare la strada all’altezza del civico 12. Sull’investimento sono in corso indagini da parte del personale dell’Infortunistica Stradale della Polizia Locale di Napoli al fine di accertare la dinamica dell’evento anche mediante l’acquisizione dei filmati delle telecamere presenti in zona.

Il conducente, che si è fermato sul posto, è stato sottoposto ai test tossicologici i cui esiti si avranno nei prossimi giorni. Al 21enne sono stati contestati verbali che hanno determinato il ritiro immediato della patente oltre al deferimento all’Autorità Giudiziaria con l’accusa di omicidio stradale. Il veicolo è stato sottoposto a sequestro e la salma posta a disposizione dell’Autorità giudiziaria per gli accertamenti medico-legali.

Exit mobile version