Home Cronaca Infortunio sul lavoro a Somma Vesuviana: medico ha provato a nascondere tutto

Infortunio sul lavoro a Somma Vesuviana: medico ha provato a nascondere tutto

In ospedale, al Santa Maria della Pietà di Nola, lo hanno portato dicendo che si era fatto male in un incidente stradale, ma in realtà era caduto da un’impalcatura mentre lavorava nel cantiere in cui prestava servizio “in nero”. Ma l’uomo dopo l’iniziale complicità ha deciso di vuotare il sacco. Così sono finiti denunciati un imprenditore edile di 40 anni, insieme con lo zio medico 68enne e un parente di 47 anni, che hanno tentato di nascondere l’infortunio a causa del quale un operaio di 60 anni è ricoverato in prognosi riservata nell’ospedale. I fatti si sono verificati nel Nolano, mentre a scoprire tutto sono stati i carabinieri di Somma Vesuviana. Tutto questo è accaduto nel 64esimo anniversario di Marcinelle, ricordato oggi dal Capo dello Stato.

Questo inizio di agosto è stato funestato da incidenti sul lavoro, soprattutto in imprese edili. In Campania un altro operaio, tra l’altro noto come musicista, è stato schiacciato da una pressa. A Forlì invece è caduto da tre metri e si è fratturato il bacino lavorando nel capannone di una ditta di edilizia e decorazioni. Avrebbe riportato diverse fratture tra cui quella del bacino. Sul posto, per la verifica dell’accaduto e il rispetto delle norme di sicurezza, si sono portati i carabinieri della compagnia di Forlì e il personale specializzato della Medicina del Lavoro.

Posting....
Exit mobile version