È un impiegato comunale in servizio nella struttura a Corso Resina, il 57eenne di Ercolano risultato positivo al Coronavirus nella giornata di ieri. Si tratta del terzo caso in due giorni nella città vesuviana anche se questo ha conseguenze diverse perché ha chiaramente costretto alla chiusura della palazzina per sanificazione, mentre lo stesso dipendente pubblico è stato ricoverato al Cotugno per i sintomi respiratori collegati al Covid. I colleghi stanno lavorando da oggi in smart working in attesa di potere ripartire regolarmente non appena sarà possibile.

Era stato il sindaco Ciro Bonajuto ad annunciare ieri la positività dell’uomo senza però specificare che si trattasse di un dipendente del Comune. «Purtroppo il caso sospetto di cui vi avevamo informato qualche ora fa è risultato positivo. Si tratta di un uomo di 57 anni, impiegato, per il quale è stato già disposto il ricovero all’ospedale Cotugno di Napoli. Come avevo anticipato ci siamo mossi per ricostruire la rete dei contatti in modo da poter disporre, per tutte le persone che sono state in contatto con lui l’isolamento domiciliare e i test per verificare la trasmissione del virus. Si tratta del terzo caso in pochi giorni che dimostra come l’emergenza coronavirus non sia affatto svanita», aveva detto il primo cittadino.