«Esecuzione rapida dei tamponi per chi rientra dall’estero o per chi ha avuto contatti a rischio. Risultati degli esami altrettanto rapido. Monitoraggio continuo. Occorre moltiplicare gli sforzi, incrementare esponenzialmente il tracciamento, ridurre drasticamente i tempi. Essere un passo più avanti del virus, per non doverlo inseguire con affanno. Questo sarebbe l’indice di una sanità efficiente». A dirlo è il sindaco di San Giuseppe Vesuviano, Vincenzo Catapano.

Il primo cittadino continua: «In un momento storico così complicato è inaccettabile che nei giorni festivi si eseguano pochi tamponi e si processino pochi risultati. Dinanzi a sfide epocali come questa, che impattano sulla salute, sul lavoro, sulle relazioni, sull’istruzione, non può esistere distinzione tra feriali e festivi, sabato o domenica, notte o giorno. Il personale medico e parasanitario va adeguatamente retribuito e incentivato ma il sistema deve accelerare e non fermarsi».