«Abbiamo avuto la notizia di quattro nuovi concittadini risultati positivi al Covid. Tre provengono dall’estero, due dalla Grecia e una dalla Francia. Il quarto è invece un lavoratore che, una volta tornato a casa, ha scoperto che altri suoi colleghi erano positivi e si è messo autonomamente in quarantena con grande senso di responsabilità. Oggi anche lui ha avuto conferma di essere positivo». Ad annunciaro è il sindaco di San Giorgio a Cremano, Giorgio Zinno. In città adesso i contagi diventano dieci. «In questi giorni il numero di tamponi effettuati è aumentato esponenzialmente vista l’ordinanza del Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca, che prevede l’obbligo di test per chiunque torni dall’estero», ha aggiunto il primo cittadino.

Zinno aggiunge: «Dal 13 agosto a oggi abbiamo avuto ben 208 tamponi negativi e 10 positivi. Difatti, oltre ai 5 positivi provenienti da fuori Campania (ai 4 di oggi va aggiunto un quinto caso rilevato la scorsa settimana di ritorno dall’estero), vi sono anche i 5 concittadini del CAS di via Don Morosini, di cui uno già ospedalizzato. Verranno ricoverati anche gli altri quattro, seppur asintomatici, poiché in questo caso la gestione della situazione è ben più ardua. Tengo a ringraziare i tantissimi concittadini che con grande serietà e rispetto del prossimo stanno seguendo le precauzioni previste e l’ordinanza regionale. La situazione, malgrado un fisiologico aumento dei casi in linea col trend nazionale, è al momento sotto controllo».