Ancora oggi c’è il rischio che i positivi al Coronavirus a San Giuseppe Vesuviano possano aumentare. E così il sindaco Vincenzo Catapano non intende abbassare la guardia, avvisando così le attività commerciali di evitare situazioni di pericolo che saranno punite: «Attendiamo l’esito di diversi tamponi eseguiti ai nostri concittadini – dice – Vi chiedo di attenervi, durante tutto il giorno, alle seguenti misure: uso della mascherina; distanziamento fisico; frequente lavaggio delle mani». Poi: «Gli esercizi commerciali, in particolare, bar, pasticcerie, pub, ristoranti, edicole, tabacchi, non devono costituire fonte di assembramento, diurno o notturno in alcuni casi, nè di violazione delle regole. In caso contrario interverrò con durezza».

Insomma, una sorta di avviso generale per qualche scenario che il primo cittadini ha forse osservato in prima persona girando in città: «La situazione è delicata ed il discrimine è tutto in atteggiamenti responsabili o irresponsabili», conclude il sindaco. Con l’aumento dei contagi in città a causa dei ritorni dall’estero si è spesso parlato di possibili “mini zone rosse” o comunque di misure drastiche che la fascia tricolore era intenzionato a mettere in campo.