Due operatori sanitari in servizio nell’ospedale di Castellammare di Stabia hanno dunque contratto il coronavirus e sono al momento in buone condizioni in isolamento domiciliare con tutta la famiglia. L’Asl sta intanto cercando di ricostruire i contatti degli ultimi giorni così da effettuare il tampone a tutti coloro che hanno avuto incontri ravvicinati con i due soggetti in questione. Secondo alcune indiscrezioni, l’operatore sanitario positivo risiede proprio a Sant’Antonio Abate, nella città del focolaio de La Sonrisa, mentre la donna avrebbe contratto il virus nell’ospedale.

Il “San Leonardo” tuttavia è stato già completamente sanificato nei giorni scorsi e naturalmente le operazioni andranno avanti anche nelle prossime ore. Non si esclude che il personale medico possa essere costantemente sottoposto a tamponi. In ogni caso la situazione è sotto controllo e la struttura continua funzionare in pieno regime nella gestione della nuova emergenza.