Una Poggiomarino che torni a piacere ai suoi cittadini, un paese dove si desidera fare ritorno quando si è fuori. Un luogo dove ci si può riconoscere, che si ami senza remore, come si amano tutte le cose di cui ci prendiamo cura. Una Poggiomarino madre, che accoglie e cresce, è l’idea che Maurizio Falanga vuole immediatamente recuperare. Sono anni che gli abitanti si sentono estranei al paese e credo che solo attraverso la cura di esso, si possa riscoprire l’amore per Poggiomarino», afferma il candidato a sindaco del centrodestra che, facendo riferimento al programma elettorale.

Falanga spiega: «Vogliamo concentrarci su un adeguato progetto di manutenzione ordinaria e non, al fine di rendere la città più vivibile e più bella». Falanga parla di parchi, aiuole e fontane pubbliche, ma non solo: «si è pensato all’introduzione di rotonde ad incroci nevralgici, maggior cura del cimitero, maggiore pulizia delle strade e marciapiedi e di un arredo urbano dignitoso mai avuto prima d’ora».