Il manager dell’Asl Napoli 1, Ciro Verdoliva – secondo quanto riferiscono Il Mattino e la Repubblica Napoli – è indagato nell’ambito dell’inchiesta sulla realizzazione del Covid hospital a Ponticelli. I Carabinieri, su delega della Procura, hanno perquisito la casa e l’ufficio di Verdoliva e ipotizzano il reato di concorso in turbativa d’asta e frode in pubbliche forniture. Il cellulare del manager è stato sequestrato dagli investigatori coordinati dalla pm Mariella Di Mauro con il procuratore aggiunto Giuseppe Lucantonio.

Sotto sequestro anche alcuni pc dell’unità di crisi istituita per gestire l’emergenza coronavirus. Ciro Verdoliva, commissario dell’Asl Napoli uno, è un vero e proprio braccio destro di Vincenzo De Luca nella gestione della pandemia a Napoli ed in Campania. Le indagini riguardano il periodo in cui bisognava dare risposte celeri per arginare la diffusione del virus a Napoli e nel territorio regionale.