La Procura di Torre Annunziata ha aperto un’inchiesta dopo la morte del bambino di cinque anni a Poggiomarino, figlio di infermieri del posto che attualmente lavorano all’ospedale “San Giuseppe” di Empoli. Il piccolo Carmine si trovava dai nonni in vacanza. Secondo una ricostruzione dei fatti il bimbo, che lascia anche un fratello minore, avrebbe toccato una presa elettrica prendendo la scossa accusando un malore. È stato soccorso dal 118, stabilizzato e portato in ospedale. Si è spento nella notte tra il 21 e il 22 agosto nel nosocomio pediatrico Santobono di Napoli.

I funerali si sono tenuti ieri, domenica 23 agosto, nella chiesa di Sant’Antonio da Padova a Poggiomarino, in una cerimonia stracolma di persone che ha salutato la bara bianca con palloncini bianchi e azzurri. Sul caso stanno indagando i carabinieri della Compagnia di Torre Annunziata per accertare l’andamento dei fatti e capire le responsabilità. Cordoglio per la morte del bambino è stato espresso dal sindacato degli infermieri Nursind di Firenze.