Sono stati donati gli organi del bambino di cinque anni morto dopo un incidente domestico avvenuto nella casa dei nonni a Poggiomarino. La vicenda ha toccato anche la zona empolese i genitori sono infermieri che lavorano al “San Giuseppe” di Empoli da diverso. La notizia della donazione degli organi del piccolo Carmine è stata riportata sull’edizione odierna del quotidiano “Il Tirreno”. Il padre ha tenuto a ringraziare la comunità empolese per la vicinanza alla famiglia in questo durissimo momento.

L’operazione che ha portato nuova vita a piccoli pazienti è stata effettuata all’ospedale pediatrico “Santobono-Pausilipon” di Napoli, dove il bimbo era stato ricoverato dopo essere rimasto folgorato. Sempre nell’articolo è riportato che è in programma un’iniziativa in memoria del piccolo da parte delle famiglie che conoscevano gli infermieri, in quanto i loro figli frequentavano la scuola d’infanzia di Pagnana, sempre in Toscana.