Un turista, in arrivo presso un b&b di Sorrento, e due persone, di Napoli e di Caserta, proprietari di un appartamento nella cittadina costiera, sono risultati positivi al tampone per il Covid-19. Tutti sono in quarantena e costantemente monitorati dal personale sanitario. Il primo caso riguarda un uomo, che era in compagnia di altre due persone, in viaggio verso la penisola sorrentina, segnalato per sintomi sospetti compatibili con il coronavirus. All’arrivo a Sorrento, i tre sono stati immediatamente condotti in strutture dedicate e sottoposti a tampone, come previsto dal protocollo Penisola sicura, sottoscritto lo scorso giugno dai sei Comuni costieri, Federalberghi, Fondazione Sorrento e Asl Napoli 3 Sud. Per motivi di cautela, si sono posti in isolamento volontario presso la propria abitazione anche i due titolari della struttura extralberghiera, pur non avendo avuto contatti diretti con i tre ospiti in arrivo.

I tre turisti sono stati accolti in due immobili – uno riservato al paziente positivo, l’altro per gli altri due – ubicati in un’area lontana dai centri abitati, dotati di tutto il necessario per l’assistenza. Per gli altri quattro, i tamponi hanno dato esito negativo. La seconda vicenda coinvolge due persone, una residente a Napoli, l’altra a Caserta, proprietari di un appartamento a Sorrento, dove si erano recati al rientro da un viaggio in Sardegna. Trovati positivi al Covid-19, sono stati messi in isolamento domiciliare e vengono seguiti dai medici dell’Asl. Anche nel loro caso, le condizioni di salute non destano alcuna preoccupazione.