Domenica di luglio di tragedia nel Vesuviano, dove una bambina di 11 anni è annegata in piscina. Il terribile fatto si è verificato alle piscine Quattroventi, in via Marittima ad Ercolano, città di cui la piccola è originaria e dove vive con la famiglia. Ancora tutto da chiarire cosa sia esattamente accaduto. La bambina stava giocando con amichette e cuginetti quando è stato lanciato l’allarme. Sul posto è giunta un’ambulanza del 118 che ha provato tutte le manovre per rianimare la piccola, senza pero riuscirci. Pasqualina è morta tra le loro braccia.

La notizia ha fatto velocemente il giro di Ercolano, chiaramente sconvolta da una morte atroce. La bambina, secondo quanto appreso, apparterrebbe ad una famiglia che è stata vicina ad ambienti camorristici. Si indaga, naturalmente, sulle circostanze che hanno portato al decesso dalla bambina in piscina. La salma è sotto sequestro al Policlinico Federico II di Napoli e controlli sono in corso anche nella struttura dove si è verificato il decesso.