Tutta Somma Vesuviana sta pregando per Tommaso Rea, il noto tabaccaio di Somma Vesuviana e segretario di un partito politico in città che in serata è stato trovato in gravissime condizioni. L’uomo era in un lago di sangue nella sua attività commerciale. A dare l’allarme una persona della zona che, secondo quanto appreso, aveva stranamente notato le serrande abbassate. Così è scattato l’allarme: sul posto i carabinieri ed il 118. Il commerciante è stato portato all’Ospedale del Mare dove è stato operato d’urgenza per le ferite riportate al collo.

Sgomento in tutta la comunità: sul posto si è recato anche il sindaco di Somma Vesuviana, Salvatore Di Sarno, amico personale di Rea. Suo l’appello insieme alla famiglia di recarsi nell’ospedale di Ponticelli per donare sangue. Ancora tutto da chiarire cosa sia accaduto. Si pensa un po’ a tutto: i carabinieri non escludono un’aggressione così come un incidente. Ma adesso Somma Vesuviana è chiusa in preghiera e nella speranza. L’intervento all’Ospedale del Mare è perfettamente riuscito ma Rea è ancora naturalmente in pericolo di vita.