Sindaco in cella a Marigliano: «Vendetta dei pentiti». E c’è il messaggio della moglie


1190

I cittadini sembrano essere tutti con Antonio Carpino, il sindaco di Marigliano arrestato due giorni fa con l’accusa di voto di scambio di stampo camorristico. Ma la gente sembra essere stretta al primo cittadino. Per molti quelle accuse dei pentiti sono una vendetta. I commenti vengono riportato dal quotidiano Roma oggi in edicola: «Carpino è una persona perbene», è il commento più frequente tra quelli che lo difendono, e che asseriscono: «I pentiti lo vogliono togliere da mezzo, proprio perché evidentemente non li ha favoriti. Si vogliono vendicare per la sua onestà, perché non si è voluto sporcare con loro». Qualcuno pensa ad una manifestazione pubblica, annunciando di voler scendere in piazza per protestare.



Sempre il quotidiano Roma riporta il messaggio della moglie del sindaco Antonio Carpino, che ha voluto ringraziare con un lungo post pubblicato sul suo profilo Facebook, tutti coloro che stanno esprimendo vicinanza e fiducia al sindaco arrestato: «Come potete immaginare, sto vivendo un’esperienza molto dolorosa che richiede silenzio – scrive Emilia Pisani, moglie di Carpino – ma non posso fare a meno di ringraziare tutti coloro che hanno sentito di manifestare la vicinanza e la solidarietà a me e ad Antonio. Siete veramente tantissimi! È una energia positiva che mi aiuterà ad accogliere questo nuovo capitolo della mia vita. So che occorrerà ristabilire un nuovo equilibrio ma la mia famiglia è una fortezza che non può essere scalfita. Grazie di cuore a tutti. Grazie anche a coloro che vivono la difficoltà di coltivare il seme buono».

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE