Preso l’autore di un furto al santuario della Madonna di Bagni, a Scafati, che l’8 luglio scorso aprì e rubò alla cassetta delle offerte ubicata nella stessa chiesa. Si tratta di un 36enne del luogo, noto alle forze dell’ordine, denunciato ora a piede libero dopo un lavoro investigativo da parte dei carabinieri della tenenza di Scafati.

Secondo una ricostruzione dei fatti effettuata dai carabinieri, il ladro si è prima accertato che in quel momento in chiesa non vi fosse nessuno e poi ha agito con estrema velocità. Abiti casual per passare inosservato e uno zaino abbastanza grande per la refurtiva. Dopo pochi minuti dall’ingresso in Santuario, l’uomo si è recato vicino ad una delle colonnine in cui si inseriscono le offerte, accendendo simbolicamente una candela elettronica. In quel momento è entrato in azione. In pochi secondi ha smontato la parte superiore della struttura, accedendo alla colonnina che conteneva il denaro delle offerte dei fedeli. Pacchetto dopo pacchetto, ha prelevato tutti i soldi, li ha riposti nello zaino, ed è fuggito via.