I carabinieri della stazione di Marigliano, insieme a quelli della stazione forestale del luogo hanno denunciato una 30enne del posto per gestione illecita di rifiuti. I militari hanno accertato che la donna aveva avviato senza alcuna autorizzazione un centro estetico nella sua abitazione, smaltendone abusivamente i rifiuti prodotti.

La 30enne è stata sanzionata anche per violazioni connesse alla mancata iscrizione al registro delle imprese e per l’omessa segnalazione certificata d’inizio attività. Da capire quante siano state le portate degli affari per la ragazza di Marigliano, che in casa portava avanti un’attività che necessitava di uno studio a norma.