Senza dubbio ha vissuto uno dei momenti più drammatici della sua esistenza. Nunzia Ferri (nella foto), cantante partenopea di Palma Campania, è una donna molto carismatica e conosciuta tra i vicoli e le piazze della città per aver inciso ben undici lavori discografici. Il suo repertorio è composto di canzoni simpatiche, allegre, movimentate, interpretate con quella vena di ironia che la distingue da anni. Nella sua lunga carriera vanta anche ospitate a “Pomeriggio Cinque” da Barbara D’Urso a ad “Italia’s Got Talent”. Poi, negli scorsi mesi, si trova coinvolta, suo malgrado, a combattere il Coronavirus ed inizia la sua battaglia lontana dai suoi affetti, in primis i suoi adorati nipoti. Nunzia è stato il primo caso registrato a Palma Campania, ma non è mai stata ricoverata nonostante l’età non più “verdissima” e malgrado abbia contratto il virus durante la fase più acuta dell’emergenza, quando ospedalizzare e finire in terapia intensiva era purtroppo all’ordine del giorno.

Come riportato oggi dal quotidiano “Roma”, la cantante non si è mai arresa e, passato il pericolo e finalmente ristabilitasi, con grande forza e tanta ironia ha deciso di cantare una bella canzone che sta già spopolando sul web, scritta da Piero Palumbo e Tony Aprile, dal titolo “A faccia toie”. Con questo brano vuole lanciare un messaggio di positività: «Dal virus ci si può salvare, però non bisogna mai perdere di vista il fatto che è ancora presente e quindi bisogna ancora rispettare le regole». Il suo grande desiderio, dopo questa triste esperienza, è quello di essere nuovamente ospite da Barbara D’Urso e anche da Mara Venier: «Attraverso le reti nazionali – conclude la Ferri – voglio portare la mia canzone e il mio ottimo a tutte le persone che hanno sofferto in questo periodo e che soffrono ancora».