Dopo il matrimonio era cambiato tutto. Dalle promesse d’amore alle violenze, fino addirittura allo stupro quando lei rifiutava rapporti sessuali. È accaduto a San Vitaliano, nel Nolano, dove dopo una serie d’indagini nate dalla denuncia della donna, il marito “orco” è finito in arresto. La giovane coppia è dunque passata in breve tempo dalla gioia alle violenze praticamente quotidiane. Dopo i primi periodi, la moglie si è decisa a denunciare tutto ai carabinieri che hanno fatto scattare le indagini.

Come riportato il quotidiano Roma oggi in edicola, i militari dell’Arma non hanno abbandonato il caso, raccogliendo nel tempo le successive denunce della coniuge. Veniva picchiata ed umiliata, maltrattata e costretto a rapporti sessuali anche dopo aver subito le vessazioni. A conclusione delle indagini, nella serata dello scorso martedì, i carabinieri hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dalla Procura nolana nei confronti dell’uomo.