Lo ha visto in strada e hanno iniziato a discutere. L’uomo che aveva davanti era, secondo lui, l’assassino di suo padre ucciso la notte di Halloween del 2011. Per quel delitto Salvatore Attanasio era stato arrestato, processato e assolto. Ma il 24 luglio si era fattl rivedere in zona, alle Case Nuove, a Napoli e la voce si era sparsa. E’ stato cosi’ affrontato dal figlio della vittima, Enrico Rispoli, 37 anni, che dopo un’accesa discussione ha estratto un coltello e ucciso l’uomo, vendicando il padre secondo lui. Questa mattina si e’ consegnato con i suoi avvocati alla polizia e ascoltato dal pm De Marco della Dda di Napoli, confessando l’omicidio, dicendo pero’ di essere stato provocato.

Rispoli si e’ consegnato nella caserma dei carabinieri di Napoli-Borgoloreto accompagnato dai suoi legali. I militari dell’Arma lo hanno portato in.procura e li’ insieme alla polizia li hanno notificato il decreto di fermo.