Se n’è andato Andrea Alfano. Ha perso la battaglia per la vita dopo il terribile incidente avvenuto a novembre sull’A3 Napoli-Salerno, quando il veicolo di cui era alla guida era stato travolto da un’automobile mentre si trovava all’altezza tra Torre Annunziata a Pompei. Andrea di San Giuseppe Vesuviano si è spento due giorni fa nella clinica riabilitativo di Telese, nel Benevento, dove era stato ricoverato nella speranza di un risveglio che purtroppo non è invece mai avvenuto. Andrea aveva solo 41 anni e lascia un figlio piccolo.

Ieri ci sono stati i funerali nel Santuario di San Giuseppe Vesuviano a cui hanno partecipato molte persone ma nel rispetto delle norme anticontagio. Toccanti le parole di chi ha parlato dell’altare e che hanno fatto riferimento proprio al figlio che dall’altro potrà proteggere forse meglio di quanto si possa fare sulla terra. Già a novembre, dopo l’incidente, le condizioni del 41enne erano sembrate disperate. Ma aveva combattuto anche quando i medici non avevano più speranze. Poi il tentativo di riabilitazione fino purtroppo al tristissimo epilogo.