Il paziente in terapia subintensiva arrivato dalla Serbia. La figlioletta e l’amichetta del centro estivo contagiata. Così come l’amico, la cognata ed i casi collegati alla Nusco Porte. E poi c’è un funerale a Cicciano a cui ha partecipato uno dei positivi. Ora per scattano i tamponi per tutti, una volta ricostruiti i partecipanti alla cerimonia in chiesa ed a chi era passato a casa del defunto per l’ultimo saluto. Il focolaio nel Nolano è quello che sul territorio fa più tremare, visti i tanti contatti avuti dai contagiato. C’è un nuovo positivo proprio a Nola ed in attesa ci sono decine di tamponi.

Tra i più attivi sul territorio c’è in tal senso Giovanni Corrado, sindaco di Cicciano, la città del funerale. «Si raccomanda – dice Corrado – di dotarsi di tutti i dispositivi di protezione ed evitare assembramenti. Un appello a tutte le persone che sono state al funerale, fatevi il tampone e una volta rientrati a casa fate isolamento fiduciario. Salvaguardatevi, salvaguardateci». Il sindaco intanto ha reso obbligatorio l’uso della mascherina dalle 23 di sera fino al mattino per provare a ridurre gli effetti virali del Coronavirus.