I genitori andarono a Poggiomarino, lui venne rapito. Sequestratore trovato dopo 43 anni


6912

Un amico di famiglia, che oggi ha circa 70 anni, e che il piccolo Mauro Romano – scomparso a Racale (Lecce) il 20 giugno 1977 all’età di sei anni e mai più ritrovato – chiamava «zio»: secondo le indagini della Procura di Lecce, sarebbe lui la persona con cui il bimbo si sarebbe allontanato su un’auto il giorno della scomparsa. Nello scorso mese di febbraio fu arrestato per atti sessuali su minori un 71enne di Taviano (Lecce), che non è l’uomo ora identificato come presunto sequestratore. Il piccolo sparì quando i genitori andarono ad un funerale a Poggiomarino, quello del nonno paterno. Mauro restò con la nonna paterna e di lui in quel momento si persero le tracce.



L’individuazione del presunto sequestratore è avvenuta nell’ambito dell’inchiesta sulla scomparsa del bambino, riaperta dal pm di Lecce Stefania Mininni dopo l’istanza formulata dal legale della famiglia Romano, l’avvocato Antonio Maria La Scala, presidente di Gens Nova. L’istanza era stata avanzata in seguito all’arresto del 71enne di Taviano. All’individuazione dell’uomo, gli investigatori sarebbero arrivati dopo aver interrogato diverse persone coinvolte nella vicenda, compresi i familiari del bambino.

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE