I Carabinieri della stazione di Maddaloni  hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, su richiesta della Procura sammaritana, nei confronti di Vincenzo Di Monda, 66 anni, noto anche come «Mago Ermes», ritenuto responsabile di violenza sessuale aggravata dall’utilizzo di sostanze narcotiche ai danni di una sua cliente, residente a Napoli.

L’indagine è scattata a seguito di una segnalazione giunta ai Carabinieri nel luglio 2019 ad opera dei sanitari dell’ospedale di Maddaloni e dell’ospedale San Paolo di Napoli. Secondo quanto ricostruito dalle indagini, dopo una cena a casa dell’uomo, il mattino seguente la donna si è svegliata nell’abitazione intorpidita, senza ricordare nulla della sera precedente. Messasi alla guida del proprio veicolo per fare ritorno a casa, è stata in più occasioni colpita da improvvise perdite di sensi, uscendo di strada per ben due volte con la propria auto, venendo conseguentemente due volte ricoverata negli ospedali dove, all’esito delle prime analisi, sono state riscontrate tracce di benzodiazepine, sia nel sangue che nelle urine.