Termoscanner elettrico da questa mattina presso l’ospedale “Martiri del Villa Malta” di Sarno. A darne comunicazione ufficiale è stato il primo cittadino di Sarno, Giuseppe Canfora. “Tracciabilità, automazione e semplificazione: la tecnologia al servizio dell’ospedale di Sarno ai tempi del Coronavirus”. Ha commentato il sindaco.  Il nuovo sistema di screening è stato installato all’ingresso del presidio ospedaliero. Grazie al riconoscimento facciale, nel pieno rispetto della privacy, rileva la temperatura corporea e l’uso della mascherina, “leggendo” il volto degli utenti e comandando l’apertura o il blocco del varco elettronico.

Intanto un ecografo ‘tascabile’, un registratore Holter e software di refertazione e registrazione analisi del tracciato elettrocardiografico, un software di gestione dei rapporti e di registrazione analisi ‘ABP’ ed un lettino cardiologico ‘tilt test’ per rafforzare l’accesso all’assistenza distrettuale ai servizi sanitari e per meglio garantire il diritto alla salute venendo incontro alle necessita’ dei cittadini. Sono le strumentazioni e i macchinari medicali di particolare tecnologia specialistica che, sottolinea una nota, andranno a sostegno delle attivita’ del reparto di Cardiologia e UTIC del presidio ospedaliero ‘Martiri del Villa Malta’ di Sarno (Salerno) con una cerimonia formale per la donazione realizzata dalla Giaguaro spa in programma domani, alle 12.30. La consegna dei macchinari avverra’ alla presenza del direttore sanitario dell’ospedale, Rocco Calabrese, del primario del reparto di Cardiologia, Gerardo Riccio e del presidente della Giaguaro spa Pietro Franzese.