Due morti di Coronavirus nelle ultime ore al Cotugno di Napoli. Si tratta di un 45enne di Giugliano e di un anziano ultraottantenne di Frattamaggiore. A fare maggiore scalpore è chiaramente il decesso dell’uomo più giovane. Si tratta di un commerciante di Giugliano che lascia i figli di 14 e 10 anni, oltre alla moglie anche lei ricoverata per Covid. Come unica patologia pregressa, la vittima era diabetica, così come oltre tre milioni di italiani e tantissimi della fascia d’età oltre i quarant’anni. Secondo quanto appreso l’uomo avrebbe avuto dei contatti di lavoro con persone provenienti dai Balcani da cui avrebbe contratto il Virus.

Il 45enne e la moglie avrebbero mostrato i primi sintomi qualche giorno fa. Il tampone ha dato esito positivo e sono arrivati la febbre ed i problemi respiratori. È stato quindi disposto il ricovero in ospedale al Cotugno. L’uomo è stato portato in terapia subintensiva, ma le cure non hanno portato miglioramenti. Nelle scorse ore si è reso necessario intubarlo, ma è spirato poco dopo. L’altra vittima è un 85enne di Frattamaggiore ricoverato anch’egli al Cotugno e che non è riuscito a sconfiggere il Covid.