Coronavirus, altri tre contagi nella zona rossa in Campania


974

Sono cinque, tre dei quali riferibili al focolaio di Mondragone, i nuovi casi di contagio in Campania: tre in più rispetto al dato di sabato. Nessun decesso e altri due guariti. Nessun ricovero in terapia intensiva, sono 36 i pazienti in degenza ospedaliera ordinaria e 165 in isolamento domiciliare. Questi i dati risultati dal bollettino giornaliero dell’Unità di crisi campana. Il tutto mentre domani sarà l’ultimo giorno, salvo proroghe, per la zona rossa negli ex Palazzi Cirio di Mondragone, unico focolaio esistente in questo momento in Campania.



Proprio sulla scorta di questo, e dei contagi che si sono estesi ad alcune aziende agroalimentari della zona, una delle quali, riaperta dopo la sanificazione, aveva fatto registrare 27 casi positivi, il governatore Vincenzo De Luca ha emesso un’altra ordinanza nella quale si estendono si stabilisce fino al 20 luglio, per le industrie agricole, della filiera agroalimentare e delle altre filiere produttive che prevedono l’utilizzo di lavoratori stagionali di nazionalità straniera, la registrazione giornaliera dei propri lavoratori, ed in particolare dei braccianti stagionali, e la trasmissione del relativo elenco all’Asl territorialmente competente, la quale, d’intesa con l’Istituto Zooprofilattico Sperimentale per il Mezzogiorno, provvederà ad effettuare le necessarie attività di screening, tamponi e/o test sierologici, anche a campione, dando comunicazione degli esiti all’Unità di Crisi regionale per le consequenziali valutazioni e determinazioni di competenza.

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE