«Abbiamo chiesto a Giuseppe Annunziata di candidarsi a sindaco di Poggiomarino perché è la persona giusta per amministrare la città. Giuseppe è un professionista serio, capace di dialogare con tutti, di confrontarsi con il mondo delle professioni, della società civile, delle associazioni, delle imprese. Crediamo in questa scelta». Così Michele Cangianiello, segretario cittadino del Pd, commenta la scelta di candidare a sindaco Giuseppe Annunziata.

Cangianiello interviene anche sulla passata amministrazione: «È stato fatto un lavoro silenzioso ma rilevante, interrotto bruscamente nella sua fase più importante e da portare a termine nella prossima consiliatura. I tanti cantieri che stanno aprendo e che apriranno nelle prossime settimane sono lo specchio del lavoro che sarebbe stato portato a termine a fine consiliatura.  Una sfiducia maturata sui personalismi ha interrotto questo percorso per Poggiomarino e lasciato la città senza una guida in un momento tragico per l’intera nazione. Il Pd pensa che le amministrazioni di questi ultimi anni si siano distinte per legalità e trasparenza: su questi temi non accettiamo lezioni da altri. Ripartiamo proprio da legalità e trasparenza, insieme ad un operato più dinamico, efficiente, innovativo».

Di qui la scelta di puntare su Annunziata. Aggiunge Michele Cangianiello: «È il momento di aprire un nuovo ciclo, guardando al futuro da un’altra prospettiva e con nuove idee per la città. La coalizione che sostiene Annunziata punta ad un cambiamento importante, ad accelerare i processi decisionali, ad avviare una modernizzazione della città, peraltro in un periodo complicato e difficile per tutti. Serve comunque un cambio di marcia, un’accelerazione, un nuovo approccio: con Giuseppe Annunziata tutto questo è possibile.  Con lui apriremo una nuova fase: abbiamo un programma concreto, con interventi che incideranno sul territorio di Poggiomarino e che garantiranno finalmente alla nostra città di fiorire come merita»